IL LAVORO DEL FUNZIONARIO DEI VIGILI DEL FUOCO TRA ATTIVITÀ D’UFFICIO E PRONTO INTERVENTO

L’attività giornaliera viene in gran parte dedicata alla prevenzione incendi seguendo il nuovo regolamento di semplificazione di cui al DPR 151/11 che nell’allegato I elenca le attività soggette al controllo divise in tre categorie: A, B e C
Il lavoro del funzionario dei Vigili del Fuoco si articola in più settori, passando dall’ambito operativo a quello classico di ufficio.
Nell’ambito operativo coordina le squadre di soccorso in caso di intervento rilevante o tecnico per verifiche statiche, anche in occasioni di calamità naturali (terremoti, alluvioni, inquinamenti), oltre al servizio di guardia e reperibilità.
Nell’ambito dell’attività d’ufficio esegue sopralluoghi finalizzati al rilascio del Certificato di Prevenzione Incendi per alcune attività ed i verbali di visita per altre come meglio specificato dal DPR 151/11. Inoltre svolgono mansioni derivanti da incarichi interni come responsabili della formazione, del soccorso, degli automezzi, delle infrastrutture e dei vari nuclei (NBCR, SAF, SMZT, ELICOTTERISTI, RSPP).
L’attività giornaliera viene in gran parte dedicata alla prevenzione incendi seguendo il nuovo regolamento di semplificazione di cui al DPR citato che nell’allegato I elenca le attività soggette al controllo divise in tre categorie; A, B e C.
L’attività di prevenzione incendi si esplica attraverso soprattutto l’esame dei progetti e l’esecuzione dei sopralluoghi, entro 60 giorni dalla presentazione della SCIA, per verificare il rispetto delle relative norme di sicurezza e la rispondenza dei luoghi al progetto approvato. I controlli possono essere disposti con metodo a campione o in base a programmi settoriali.
Per la tipologia di attività di categoria A e B, in caso di esito positivo, rilascia il verbale di visita; mentre nel caso di attività di categoria C, viene rilasciato il Certificato di Prevenzione Incendi entro 15 giorni dalla data della visita.
In caso di esito negativo dei controlli vengono prescritti i lavori necessari per rimuovere le carenze riscontrate da eseguire entro 45 giorni al termine dei quali ci sarà la visita conclusiva dell’iter del procedimento. Inoltre il funzionario, essendo ufficiale di Polizia giudiziaria, in caso di rilievi di carenze importanti, riconducibili a determinati articoli di legge, avvia procedimenti sanzionatori previsti dal D. Lgs. 758/94.
Il funzionario può essere delegato dal Comandante Provinciale a partecipare come componente a varie commissioni (Commissioni Provinciali e Comunali sui locali di pubblico spettacolo, Conferenze di servizi provinciali e comunali).

Tra le attività di categoria A citiamo:

  • alberghi e residenze collettive fino a 50 posti letto;
  • scuole fino a 150 persone;
  • strutture sanitarie e case per anziani fino a 50 posti letto e ambulatori fino a 1000 mq;
  • locali per il commercio, negozi, fino a 600 mq;
  • aziende ed uffici fino a 500 persone presenti;
  • autorimesse fino a 1000 mq;
  • edifici civili con altezza antincendio fino a 32 metri.

Sono comprese nella categoria B, tra le altre, le seguenti attività:

  • locali di spettacolo, teatri, palestre, fino a 200 persone;
  • alberghi, residenze turistico-alberghiere, villaggi turistici, bed&breakfast, tra 50 e 100 posti letto scuole da 150 a 300 persone;
  • strutture sanitarie da 50 a 100 posti letto;
  • ambulatori e laboratori di analisi di superficie oltre 1000 mq;
  • locali per il commercio, negozi, fiere, da 600 a 1500 mq;
  • aziende e uffici da 500 a 800 persone presenti;
  • edifici civili con altezza antincendio tra 32 e 54 metri.

Sono comprese in categoria C le seguenti attività:

  • tutti gli edifici protetti ex codice beni culturali e paesaggistici D. Lgs. 42/2004;
  • teatri oltre le 100 persone;
  • alberghi e villaggi oltre 100 posti letto;
  • scuole oltre 300 persone;
  • strutture sanitarie oltre 100 posti letto;
  • locali per il commercio, negozi, fiere oltre i 1.500 mq;
  • aziende e uffici oltre 800 persone presenti;
  • edifici civili oltre i 54 metri di altezza antincendio.

Preventivo e primo sopralluogo presso la vostra attività GRATUITI.

Torna in alto