ALLA FORMAZIONE LAVORATORI, SECONDO L’ACCORDO STATO-REGIONI, SONO SOGGETTI TUTTI I LAVORATORI

Secondo quanto indicato dall’art. 37 del D.Lgs. 81/08, il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente e adeguata in materia di salute e sicurezza
Secondo quanto indicato dall’art. 37 del D. Lgs. 81/08, il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente e adeguata in materia di salute e sicurezza con particolare riferimento a:

A. concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza;


B. rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda.

La formazione dei lavoratori è disciplinata dall’Accordo tra lo Stato e le Regioni che specifica la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione, nonché dell’aggiornamento dei lavoratori. Tutti i lavoratori, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, che svolgono un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari, dovranno seguire corsi specifici, per durata ed argomenti, in base al livello di rischio cui appartiene l’azienda, secondo il codice ATECO di appartenenza, che suddivide le aziende in tre categorie di rischio: BASSO, MEDIO e ALTO, ognuna delle quali determinerà la durata della formazione stessa. Il lavoratore dovrà essere formato anteriormente o in occasione dell’assunzione, e qualora ciò non fosse possibile si dovrà provvedere alla formazione entro 60 giorni dall’assunzione.

CONTENUTI DEL PERCORSO FORMATIVO DEI LAVORATORI

La durata della Formazione generale non dovrà essere inferiore alle 4 ore, e sarà dedicata alla presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro. Per quanto riguarda la Formazione specifica, i percorsi formativi verranno articolati in moduli associati a tre diversi livelli di rischio: basso, medio e alto, pertanto si avrà la seguente suddivisione a seconda della categoria di rischio:
  • Rischio Basso: 4 ore di parte generale e 4 ore sui rischi specifici per un totale di 8 ore;
  • Rischio Medio: 4 ore di parte generale e 8 ore sui rischi specifici per un totale di 12 ore;
  • Rischio Alto: 4 ore di parte generale e 12 ore sui rischi specifici per un totale di 16 ore con aggiornamento obbligatorio quinquennale di 6 ore per tutti i macrosettori di rischio.
La durata e l’articolazione della formazione è da intendersi come base minima, la formazione difatti deve essere progettata e realizzata tenendo conto della valutazione dei rischi, con la conseguenza che il percorso formativo ed i relativi argomenti possono essere ampliati in base alla natura ed all’entità dei rischi presenti in azienda aumentando di conseguenza il numero di ore necessario.

Preventivo e primo sopralluogo presso la vostra attività GRATUITI.

Torna in alto